ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA di:
Verderio (LC) - Merate (LC) - Concorezzo (MB)

Manifestazione a Busnago - 09-09-2018
ALBUM FOTO »

Domenica 9 settembre gli allievi del M° Colombo hanno svolto i loro allenamenti non alla palestra di Verderio, come d’abitudine, ma presso un’insolita palestra:  l’Oratorio S.Luigi di Busnago.

La scuola Shotokan Ryu ha infatti accettato l’invito ricevuto dal Comitato di Gemellaggio di Busnago-Heyrieux di partecipare all’evento , da quest’ultimo organizzato,  per festeggiare i vent’anni di amicizia tra i il Comune  di Busnago e il Comune francese di Heyrieux .

Il contesto era quello di una manifestazione sportiva, all’insegna della solidarietà e dello scambio culturale, che prevedeva anche altri sport quali il calcio, il tiro con l’arco, la danza, giochi di forza e abilità, organizzati dalle Associazioni sportive di Busnago e di Heyriuex.

Gli atleti della Shotokan Ryu sono arrivati verso le 9,15 in ordine sparso e si sono radunati nel cortile dell’Oratorio, hanno sistemato il tatami, si sono preparati per l’allenamento, iniziando a fare un po’ di riscaldamento.

Una lezione che ha visto protagonisti, insieme agli allievi della Shotokan Ruy, alcuni atleti della scuola di karate "J.A.H. Karate di Heyrieux" presenti a Busnago per i festeggiamenti del ventennale.

Fatte le dovute presentazioni il M° Colombo , dopo il saluto, ha dato inizio all’allenamento.

Gli atleti, si sono cimentati in dimostrazioni di kihon e kata. 

Una lezione fatta a persone di due scuole diverse, di due paesi diversi con culture ed abitudini molto simili ma non uguali, è stata la dimostrazione che il karate è un’arte marziale che parla una lingua universale, quella del rispetto, dell’amicizia, dell’aiuto reciproco, del sano confronto tra atleti di due scuole lontane tra loro.

Prima dei saluti finali il M° Colombo e il Presidente della J.A.H. Karate, Gilles Faures, hanno firmato un attestato di partecipazione, donato dalla Shotokan Ryu alla scuola francese come gesto di ringraziamento.

Questo incontro  ha posto delle basi  di un’amicizia che durerà nel tempo, alcuni atleti hanno scambiato i recapiti per rimanere in contatto con i nuovi amici e poter, magari in un prossimo futuro, far visita loro in Francia per allenarsi nuovamente insieme.

Quando c’è un confronto tra atleti, nel karate o in altri sport, dove emergono sentimenti  puri come l’ amicizia, il rispetto, quando la voglia di divertirsi è più forte della voglia di “vincere”, è la dimostrazione che alla base c’è un’educazione, un insegnamento mirati a far crescere gli atleti insegnando loro il karate, insegnando loro una disciplina, senza la contaminazione,  spesso purtroppo  negativa, della  troppa competizione e della necessità di dover per forza prevaricare sugli altri, di dover per forza vincere.

A nome del Comitato di Gemellaggio di Busnago-Heyrieux  ringrazio vivamente il M° Colombo, Il Presidente Faures e tutti gli atleti che hanno partecipato all’evento e che hanno aiutato nell’organizzazione.

Brivio Alessia

ALBUM FOTO »