ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA di:
Verderio (LC) - Merate (LC) - Concorezzo (MB)

La scuola di karate Shotokan Ryu non è sempre stata strutturata come appare ora: è il risultato di una serie di esperienze e sinergie iniziate nel 1974 dal maestro Severino Colombo, allora cintura nera 1°dan.

Tutto ebbe inizio a Monza nel 1974: su richiesta del signor Giuseppe Radice (responsabile della Polisportiva Cantalupo di Monza) e con l’avvallo del maestro Hiroshi Shirai, Severino Colombo aprì un corso di karate e, conseguentemente, fondò il C.S.K.S. Monza (Centro Studi Karate Shotokan).
Nel 1979 si creò una collaborazione con l’Associazione Sportiva di Robbiate per l’apertura di un corso; da questa esperienza nacque poi il C.S.K.S. Robbiate guidato da Severino Colombo, che nel frattempo aveva ottenuto il grado di cintura nera 3° dan, coadiuvato nell’insegnamento da uno dei suoi primi allievi, Giuseppe Troiano. 
A Monza, intanto, gli allenamenti proseguivano nonostante gli spostamenti da una palestra comunale all’altra. Si formarono le prime cinture nere, i primi istruttori e il primo gruppo agonistico. Per motivi di ordine tecnico, ci si dovette spostare anche da Robbiate per trasferirsi al Centro Sportivo di Paderno D’Adda con la conseguente fondazione del C.S.K.S. Paderno D’Adda.
Nel 1982 nacque a Concorezzo il New Center A.S. Karate presso l’omonima palestra. Lungo questo cammino si fecero sempre più intensi la necessità e il desiderio da parte del maestro Colombo di istituire una scuola a tutti gli effetti, non più ospite in luoghi altrui ma dotata di una struttura propria nella quale operare ed impostare l’ampliamento delle attività. 
Questo accadde nel 1987 con la fondazione della Shotokan Ryu Verderio, una palestra privata ospitante la sede della omonima scuola. Anche la scuola di Paderno d’Adda assunse il nome di Shotokan Ryu per esigenze logistiche e federative; fu poi lo stesso per Concorezzo e Monza. Tutte le palestre dirette dal maestro Colombo rientrarono così in un disegno unitario e costituirono la scuola Shotokan Ryu che conosciamo oggi.
Nel 1991 iniziò una collaborazione con la Polisportiva Aurora di Olgiate Molgora che si protasse per sette anni, sucessivamente, nel 1994, la società di Monza preferì seguire una propria strada, rendendosi indipendente dalla Shotokan Ryu.
Ultima importante tappa è stata la fondazione della Shotokan Ryu Merate nel 1997, presso la nuova sede di Via Turati: una struttura privata, gestita assieme all’A.S. Merate, dove possono insegnare gli istruttori che nel frattempo si sono formati all’interno della scuola.
Sono così trascorsi parecchi anni di karate e sono stati molti i cambiamenti riferiti sia ai metodi di insegnamento che all’organizzazione. 
La storia della Shotokan Ryu viene raccontata da alcuni dei praticanti che hanno vissuto in prima persona il susseguirsi di quegli eventi: Piera Motta, Manuele Farina, Pietro Recaldini, Massimo Scandella, Manuela Pancaro e così di seguito tutti gli insegnanti. 
Piera Motta, moglie del maestro Colombo, Maestro cintura nera 5° dan, è stata una delle prime donne a praticare il karate in Italia. Iniziò giovanissima, all’età di diciassette anni, lo stesso giorno insieme al maestro Colombo. È tuttora responsabile dei corsi dedicati a bambini e genitori di Verderio Superiore.

Manuela Pancaro, Maestro cintura nera 6° dan, è stata atleta della Nazionale nonché pluricampionessa mondiale e italiana; da sempre attiva nell’insegnamento, tiene oggi numerosi corsi all’interno della scuola. 

Massimo Scandella, istruttore cintura nera 6° dan, ha iniziato a praticare il karate oltre venticinqe anni fa a Bergamo, con il maestro Carlo Fugazza. È passato poi alla scuola Shotokan Ryu da cintura marrone. Tuttora insegna in un corso per cinture avanzate ed è Vice Presidente.

Pietro Recaldini, istruttore cintura nera 4° dan, anche lui praticante di vecchia data, ha seguito fin dai primi tempi il maestro. È testimone in prima persona della nascita e crescita della scuola, tuttora insegna nella palestra di Merate.

Inoltre ci sono tutti gli altri istruttori, come Pier Giulio Riva (Segretario)Antonio Panzeri, Oscar Cattaneo, Maurizio Venturini, Alessandro Monguzzi (Presidente a Concorezzo), Riberto Roberto, Marino Sala, Sergio Bonfanti, Giuseppe Failla, Pasquale Campanella, e Giovanni Mercandelli che continuano a dare un grande supporto alla scuola, sia per la disponibilità alle necessità dell'associazione sportiva, inoltre la loro presenza agli allenamenti è di grande esempio, dando così prestigio e qualità agli insegnamenti del maestro Severino Colombo, Tutti questi scambi di conoscenze ed esperienze sono stati il vero motore della crescita della Shotokan Ryu, che è diventata non solo una palestra ginnico-sportiva, ma una scuola di karate-do.
Scuola non significa quattro mura e un gruppo di praticanti e nemmeno un concetto astratto o un’etichetta: è semplicemente il modo di fare e di comportarsi delle persone che ne fanno parte.

Il Maestro Colombo nel 1973 cintura blu


Il karate di oggi può essere alla portata di chiunque, mentre ai suoi albori in Italia, più di quarant’anni fa, il clima che si respirava durante la lezione era diverso: chi voleva fare karate, qualsiasi obiettivo avesse, che fosse una donna o un bambino, un giovane o un anziano, doveva comunque cimentarsi nei normali allenamenti che erano molto duri e senza “sconti”, non bisognava essere forti, ma "i più forti".
Le donne erano comunque poche; si pensi che sono stati disputati dei Campionati Italiani femminili cui parteciparono solo quattro atlete. Il karate per i bambini era praticamente inesistente: solo di recente si è scoperta l’importante valenza psicofisica di questa attività, sopratutto per i bambini e il maestro Colombo è stato tra i primi a creare corsi specifici per loro.

Oggi


Anche oggi l’allenamento è pur sempre importante per il fisico ma non giunge mai all’esaurimento delle forze. È stata introdotta la teoria, ovvero la spiegazione del gesto tecnico e di ciò che si sta facendo, mentre prima la lezione era quasi esclusivamente di pratica. Comunque, dal punto di vista tecnico, il karate di oggi è uguale a quello del passato: la grande differenza sta nel fatto che è un karate per tutti ed è migliorato dal punto di vista didattico. Unendo la teoria alla pratica si capisce e si apprende meglio la tecnica. 
La scuola Shotokan Ryu è da oltre venti anni che ha introdotto il “Trofeo dell’Amicizia”, una serie di gare riservate a tutti i praticanti della nostra scuola. Non bisogna dimenticare l’importante obiettivo, espresso anche dalla parola “amicizia”, cioè far conoscere tra loro gli atleti che seguono corsi nelle diverse palestre della scuola e avvicinare i ragazzi all'attività agonistica.
La Shotokan Ryu offre anche l’opportunità di partecipare a diverse gare federali, nazionali e Internazionali, organizzate dalla FIKTA (Federazione Italiana Karate Tradizionale e Discipline Affini). 
Esiste anche un programma agonistico per atleti adolescenti e adulti che partecipano alle gare regionali, nazionali e internazionali. Questo è importante perché permette ai ragazzini di misurarsi e fare le prime esperienze al di fuori della scuola, confrontandosi con migliaia di ragazzi provenienti dall'Italia e da diversi Paesi Europei.
Tutti questi traguardi sono stati raggiunti grazie alla paziente fondazione della scuola “mattone su mattone”. 

Obiettivi


Il M° Colombo ha voluto una struttura propria per offrire una sede indipendente e un punto di riferimento sicuro: ciò è avvenuto con la creazione della Shotokan Ryu Verderio e della Shotokan Ryu Merate, mentre la Shotokan Ryu di Concorezzo, beneficia di uno spazio comunale delle Scuole medie di via Marconi, concessoci gentilmente dal comune di Concorezzo. Così oggi la scuola, grazie ad una organizzazione sistematica, può offrire corsi per tutti: dai bambini agli adulti, dai genitori agli agonisti.
Ovviamente i programmi che vengono proposti nei diversi corsi sono gli stessi, anche se adattati alle diverse esigenze.
Inoltre esistono delle attività che non sono prettamente legate all’aspetto fisico ma che comunque contribuiscono ad arricchire la conoscenza del karate. 
Un’altra prerogativa della scuola è quella di unire le forze in campo agonistico perché, operando in più luoghi, si possono formare più atleti di quanti se ne formerebbero in una sola palestra.
L’obiettivo della scuola è che tramite il "mezzo", cioè lo studio del karate, tutti i praticanti, che siano bambini, adolescenti o adulti, possano migliorarsi,  sia fisicamente che psichicamente, rendendole delle persone libere e più coscienti delle proprie possibilità. 
Non è sufficiente iscriversi ad un corso e frequentarlo per ottenere il grado. 
Ogni allievo deve partecipare attivamente, cercando di dare il massimo in ogni momento dell’allenamento, dimostrando, così, di meritare il proprio livello. 
Questo facilita la crescita all’interno della scuola, elemento essenziale per rafforzarne la base.
Così è stato ed è tuttora per la Shotokan Ryu: questo circolo virtuoso ha portato alla formazione di un folto gruppo di istruttori. 
Ogni istruttore ha la possibilità di partecipare attivamente alle attività della scuola e della Federazione attraverso stage tecnici e gare che offrono occasioni di arricchimento e studio che vengono poi proposti agli allievi durante le ore di lezione. 
I primi istruttori sono stati allievi diretti del maestro Colombo, altri sono stati iniziati al karate dagli istruttori della scuola.


Visitatori:

ULTIMI EVENTI

Manifestazione a Busnago - 09-09-2018

Stage Tecnico Nazionale - Bellaria Igea Marina, 27-30 agosto 2018

Studio del Kata Hangetsu - Verderio 22-07-2018

Campionati Assoluti - Ostia 9-10 giugno 2018

Oratorio estivo - Concorezzo 2018

esami di Dan - Crema 17-06-2018

Campionato Regionale Kumite - Fukugo - Brembate 13-05-2018

Stage - Esami Cinture colorate - Concorezzo 27-05-2018

1° Giornata Trofeo dell'Amicizia - Merate 20-05-2018

Campionato Regionale di Kata e Enbu - Crema 29-04-2018

4° Edizione HEART CUP - Ponzano V. (TV) 14-15 aprile 2048

Stage Nazionale Aggiornamento Tecnici - 17-18 Marzo 2018

Stage M° Shirai - Collegi Villoresi - Merate

Stage-Esami per cinture colorate - Busnago 03-12-2017

Trofeo dell'Amicizia - Concorezzo 26-11-2017

Memorial M° Kase - Formigine (MO) 11-11-2017

Kenshin Bobo - Castenaso (BO) 29-10-2017

Stage Nazionale Aggiornamento tecnico - Bellaria-Igea Marina 25-26 agosto 2017

Allenamento a Calolziocorte - 23-07-2017

Buon Compleanno M° Severino

Esami di Dan - Gaggiano 18-06-2017

Campionato Italiano-Casale-M-10-11 giugno 2017

Campionato Regionale Kumite - Fukugo

Manifestazione Festa dello Sport - Concorezzo 27-05-2017

Stage-Esami per cinture colorate - Concorezzo 14-05-2017

Campionato Regionale Kata-Enbu - Crema 21-05-2017

Camp. Mondiale per Clubs e Meeting Europeo - Ferrara 5-6-7 mag.2017

Stage Aggiornamento Tecnici - Salsomaggiore 22-23 aprile 2017

Trofeo dell'Amicizia - Busnago 09-04-2017

Stage Tavolette - Merate 19-03-2017

Stage con il M° Shirai - Collegio Villoresi Merate 09-12-2016